accedi alla pagina Facebook), compagine della quale riveste anche il ruolo di direttore. La nascita di questa nuova realtà nel nostro paese, va ulteriormente a rimarcare l’intenso rapporto che Carolei ha sempre avuto con l’arte e con la musica in particolare. La corale deve il suo nome al film del 2014, L’ottava nota – Boychoir, nel quale si racconta la storia di un ragazzino problematico che trova nella musica, ed in particolare nel canto corale, un’occasione di crescita e di riscatto. E questo è proprio quello che ambiziosamente si propone di fare la corale L’ottava nota, utilizzando la musica e il canto corale come strumento di aggregazione e di crescita; cantare in coro, oltre ad essere un importante momento di aggregazione, diventa anche un insostituibile strumento per esaltare le qualità individuali e diffondere la cultura musicale a vasto raggio. Tra musicisti e coristi il gruppo conta dieci elementi: soprani, contralti, tenori e bassi; un ruolo importante riveste il direttore del coro che incarna allo stesso tempo anche le funzioni di musicista e corista. Il direttore, grazie a una specifica formazione, attraverso una lenta e paziente costruzione della vocalità e favorendo la condivisione degli obiettivi, riesce a dar vita a quell’empatia necessaria affinché si instauri un rapporto indissolubile tra la corale e il pubblico che ascolta. [caption id="attachment_593" align="aligncenter" width="800"] Uno scatto "rubato" da CaroleiReport durante le prove della corale[/caption] Pur essendo di giovane formazione, nel periodo da maggio a settembre L’ottava nota ha animato la celebrazione liturgica di numerosi matrimoni, sia a Carolei che in altre località della provincia di Cosenza, ottenendo critiche positive e riscontri molto favorevoli. La compagine di coristi, non operando soltanto nel campo della musica sacra, intende promuovere tutti i tipi di musica e, attraverso essa, favorire la crescita socio-culturale della comunità; proprio un quest’ottica, in collaborazione con la parrocchia S. Pietro ed il coro parrocchiale, si sta lavorando per organizzare il concerto del Natale 2017, un evento che allieterà una serata delle feste natalizie. Mariafrancesca Scanga"/>

La corale “L’ottava nota”, una bella realtà musicale della nostra Carolei

Platone scriveva ”La musica è una legge morale: essa dà un’anima all’universo, le ali al pensiero, uno slancio all’immaginazione, un fascino alla tristezza, un impulso alla gaiezza e la vita a tutte le cose”.
Consapevole del grande potere della musica e spinto dall’amore per essa, nel febbraio 2017 il musicista e cantautore Giovanni Segreti Bruno, con il sostegno di un gruppo di appassionati, ha dato vita alla corale L’ottava nota (accedi alla pagina Facebook), compagine della quale riveste anche il ruolo di direttore.

La nascita di questa nuova realtà nel nostro paese, va ulteriormente a rimarcare l’intenso rapporto che Carolei ha sempre avuto con l’arte e con la musica in particolare.

La corale deve il suo nome al film del 2014, L’ottava nota – Boychoir, nel quale si racconta la storia di un ragazzino problematico che trova nella musica, ed in particolare nel canto corale, un’occasione di crescita e di riscatto. E questo è proprio quello che ambiziosamente si propone di fare la corale L’ottava nota, utilizzando la musica e il canto corale come strumento di aggregazione e di crescita; cantare in coro, oltre ad essere un importante momento di aggregazione, diventa anche un insostituibile strumento per esaltare le qualità individuali e diffondere la cultura musicale a vasto raggio.

Tra musicisti e coristi il gruppo conta dieci elementi: soprani, contralti, tenori e bassi; un ruolo importante riveste il direttore del coro che incarna allo stesso tempo anche le funzioni di musicista e corista. Il direttore, grazie a una specifica formazione, attraverso una lenta e paziente costruzione della vocalità e favorendo la condivisione degli obiettivi, riesce a dar vita a quell’empatia necessaria affinché si instauri un rapporto indissolubile tra la corale e il pubblico che ascolta.

Uno scatto “rubato” da CaroleiReport durante le prove della corale

Pur essendo di giovane formazione, nel periodo da maggio a settembre L’ottava nota ha animato la celebrazione liturgica di numerosi matrimoni, sia a Carolei che in altre località della provincia di Cosenza, ottenendo critiche positive e riscontri molto favorevoli.

La compagine di coristi, non operando soltanto nel campo della musica sacra, intende promuovere tutti i tipi di musica e, attraverso essa, favorire la crescita socio-culturale della comunità; proprio un quest’ottica, in collaborazione con la parrocchia S. Pietro ed il coro parrocchiale, si sta lavorando per organizzare il concerto del Natale 2017, un evento che allieterà una serata delle feste natalizie.

Mariafrancesca Scanga