La gente fa er presepe e nun me sente, cerca sempre de fallo più sfarzoso, però cià er core freddo e indifferente e nun capisce che senza l’amore è cianfrusaja che nun cià valore."  

Maria Francesca Scanga

 

 

"/>

Al via la XII edizione del Presepe Vivente

Come ogni anno, ormai da dodici anni, anche questo Natale, nel suggestivo centro storico di Carolei, andrà in scena il Presepe vivente organizzato dall’Associazione Amici del Presepe Vivente e dalla comunità parrocchiale San Luca Evangelista di Vadue, con il patrocinio del Comune di Carolei e in collaborazione con la Parrocchia San Pietro di Carolei, Provi-Arci Serre Cosentine e Pro-Loco di Carolei; questo connubio testimonia la volontà di unione e di condivisione territoriale, perché il cammino insieme darà vita sicuramente ad una manifestazione emozionante.

Nell’organizzazione dell’evento lavorano decine di persone, oltre alle circa cento comparse, che animeranno le bellissime e caratteristiche scene in costume incastonate tra le vie e le case di un centro storico dove il tempo sembra essersi fermato. Il visitatore sarà trasportato in tempi ormai andati, tra botteghe e scene di vita quotidiana, tra musiche popolari e degustazioni di prodotti tipici preparati sul posto, con in più uno spettacolare falò che scalderà non solo la fredda serata invernale, ma anche i cuori, caricando l’ambiente della spiritualità tipica del Natale. Un emozionante viaggio in cui trasparirà la passione e l’amore di cui il presepe stesso si nutre, perché “La gente fa er presepe e nun me sente, cerca sempre de fallo più sfarzoso, però cià er core freddo e indifferente e nun capisce che senza l’amore è cianfrusaja che nun cià valore.

 

Maria Francesca Scanga